La Mia Moto Made in Monza

Enrico farina, classe 1957 monzese doc nasce nel quartiere S.Gerardo in una casa appoggiata sulla riva del Lambro tra il ponte di S.Gerardo e il mulino Colombo . Già durante gli studi, grazie al padre vespista pilota di gare audax, si avvicina alla due ruote: bici (la Roma),motocross (Aspes Navaho 50 cc ) e poi il grande amore per la regolarità grazie al campione delle Fiamme Oro Secondo Mercatelli e all’amico Franco Acerbis.

 

Anni di gare e di fango che lo trascina anche nella attività con 30 anni di lavoro e di successi nella prestigiosa Rusconi Editore con Tuttomoto, Gente Motori, Autoclassic etc etc.

 

Arriviamo così ai nostri giorni la vita comincia a 50anni,così il lavoro di giornalista dei motori non basta più come pure il mondo delle moto d epoca da regolarità.

 

Ed ecco una piccola idea costruire una moto, un progetto frutto della passione. Qualche amico esclama: “ma c'è la crisi il settore moto soffre lo sai che tu sei veramente un Bilòtt a costruire una nuova moto?”. Ed ecco che già nel 2012 nasce il primo prototipo presentato al Salone del Motociclo nell’area della Factory Italia.


Piace, trasuda passione, così il progetto si affina in ogni particolare. Telaio, motore giapponese Daytona serbatoio in alluminio cassetta, filtro in alluminio - particolari unici e raffinati - borsa porta attrezzi in cuoio e in alluminio sotto il serbatoio, orologio riserva di carica incastonato nel serbatoio, gonfleur anni 60, il mitico silenziatore “a manettino” tanto usato sulle racing degli anni ‘50. Il tutto colorato di verde classico con i filetti fatti a mano e rifiniture maniacali.


La descrizione dei particolari potrebbe essere infinita ma il tempo stringe bisogna fare la 80 cc a due tempi, come la mitica categoria delle Valli Bergamasche, e infine, per pura goduria, la versione cross tutta alluminio stretta con un bel codone un pò anni ’70.

 

Ecco, questa è la filosofia della Bylot: raffinata retrò quanto basta, ma soprattutto performante pronta ai pratoni fettucciati e alle mulattiere viscide, capace di prestazione vera da regolarità, vera per le sgasate di domenica mattina, anche d’inverno con la nebbia e l’aria pungente.

 

Il tutto, però, con stile: abbigliamento tecnico, ma monocromatico nero verde scuro o bordeaux senza scritte o colori sgargianti. Tutto corretto e con eleganza, ma soprattutto con prestazioni di livello quasi da moto moderna. Diciamo una moto vietata ai minori di 30 anni un pò allergica ai bar e agli aperitivi. W la regolarità!

 

 

COPYRIGHT BY ENRICO FARINA - MONZA (MB) • ITALY • Tel ++39 335 7816146 • farina_enrico@alice.it